stampa
Dimensione testo
VIA PEPOLI

Trapani, installazione choc per ricordare le vittime della strada

di
arte, Incidenti, Trapani, Cultura

Le vittime della strada sono in calo ma i morti sono ancora tanti: 5 contro i 16 del 2018. Ieri, terza domenica di novembre, come ogni anno è stata celebrata la «Giornata internazionale delle vittime della strada». Ed anche a Trapani alcuni cittadini hanno voluto ricordare autonomamente chi ha perso la vita in un incidente stradale.

Lo hanno fatto dandosi appuntamento in via Conte Agostino Pepoli nel corso di un sit-in che si è tenuto nello slargo antistante l'uscita laterale della Chiesa della Madonna di Trapani, dove il gruppo guidato da Natale Salvo, promotore dell'iniziativa, ha preparato un'installazione con i nomi delle ultime cinque persone morte nei mesi scorsi nell'hinterland. A terra hanno invece posizionato una bicicletta, una carrozzina, un bambolotto e delle magliette sporche di sangue.

«Abbiamo puntato su una scena scioccante per fare capire che i morti sono reali, non sono numeri e spesso sono gli utenti deboli, sono i pedoni ed i ciclisti», ha spiegato Natale Salvo, da sempre impegnato sui temi della viabilità e della sicurezza stradale. Ma la giornata di ieri è servita principalmente a non dimenticare chi è morto sull'asfalto. Tenendone viva la memoria e le loro storie, andando quindi oltre i numeri e le statistiche. Tant'è che al sit-in di ieri hanno partecipato anche i parenti delle vittime di incidenti.

L'articolo completo nell'edizione del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X