stampa
Dimensione testo
BENI CULTURALI

Alcamo, torna all’antico splendore il quadro della Vergine
 

di

Un percorso iniziato quasi un anno fa: quello di dare antico splendore ad una grande tela, 24 metri quadrati, collocata nell’abside di una tra le più belle basiliche siciliane. La basilica è quella di Maria Assunta di Alcamo, elevata a tale ruolo nel 1969 da Paolo VI.

La grande tela raffigura l’Assunzione della Vergine, attribuita al pittore fiammingo, vissuto nel ‘500, Frans Van de Kasteele, detto Francesco del Castello. Da alcuni giorni gli alcamesi e non solo possono ammirarla anche la sera. Infatti sono entrati in funzione i quattro proiettori acquistati con fondi dei soci del Rotary club e naturalmente con quelli della stessa chiesa, grazie all’impegno del parroco: monsignor Aldo Giordano.

Si è dunque completato un percorso iniziato da Antonino Di Lorenzo, past president del Rotary di Alcamo per l’anno rotariano 2017-2018.

L'articolo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X