stampa
Dimensione testo
BIBLIOTECA

La Fardelliana di Trapani è salva, stanziati 460 mila euro dalla giunta Damiano

di
Il consigliere Guaiana ha presentato un emendamento che prevede lo storno di 100 mila euro per il capitolo Tari

TRAPANI. La biblioteca Fardelliana è “salva” grazie al Comune. L’amministrazione Damiano, infatti, nel Bilancio di previsione che il primo dicembre approderà in aula, ha previsto 460 mila euro per la gestione della biblioteca, tanti quanti la somma dei 210 mila che Palazzo D’Alì erogava fino allo scorso anno ed i 250 mila che, invece, avrebbe dovuto assegnare, così come avvenuto fino a dodici mesi addietro, l’ex Provincia, oggi Libero Consorzio. Tra il Comune ed il nuovo Ente, però, è in atto un contenzioso e, nell’attesa di capire come andrà a finire, la Giunta Damiano ha pensato di coprire al 100% il fabbisogno della biblioteca.

«I parlamentari regionali che avevano assicurato il loro intervento per venire incontro alle esigenze della biblioteca, quindi, non hanno portato nulla in dotazione» è la domanda che si è posto il consigliere Peppe Guaiana, il quale ha presentato alla presidenza del Consiglio un emendamento che, lo stesso, ha definito “provocatorio”. «Nel capitolo di Bilancio relativo all’esenzione ed alla detrazione della Tari – afferma Guaiana – ci sono appena 80 mila euro. Cifra che non consentirà la detrazione, ma neanche l’esenzione. In questo modo, praticamente, prima il Comune fa presentare le domande ai cittadini e poi non è in grado di assicurare quanto aveva promesso.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI TRAPANI DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X