stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "In albergo senza pagare", condannato Gianluca Pellino: aveva comprato il Trapani calcio
LA SENTENZA

"In albergo senza pagare", condannato Gianluca Pellino: aveva comprato il Trapani calcio

di
trapani calcio, Trapani, Cronaca
Pellino con Evacuo

Il Tribunale di Trapani presieduto dal giudice Francesco Giarrusso ha condannato Gianluca Pellino per insolvenza fraudolenta e a sei mesi di reclusione oltre al pagamento delle spese processuali. Insieme ad altre due persone pernottarono per una settimana in una struttura alberghiera senza pagare il soggiorno a Trapani.

La vicenda è accaduta nel settembre 2020 quando Pellino tentò di farsi carico delle sorti della società granata, salvo poi condurla al fallimento. Gianluca Pellino era arrivato a Trapani dopo avere rilevato la società di calcio da Fabio Petroni: «Non ho alcuna intenzione di far fallire il Trapani», aveva dichiarato nel corso di una delle sue tante interviste rilasciate in quei giorni di grande confusione totale.

Purtroppo finì con l'estromissione dal campionato di Serie C e la scomparsa dal calcio professionistico della società granata.

Pellino, qualificandosi come presidente del Trapani Calcio, prese tre camere presso il residence "La Gancia", struttura ricettiva in piazza Mercato del Pesce. Insieme ad altre due persone pernottarono per una settimana senza mai pagare. Il legale rappresentante del residence, assistito dall'avvocato Domenico Lombardo, ha sporto querela.

Il processo si è tenuto dinanzi il tribunale di Trapani. Il giudice ha condannato Gianluca Pellino per insolvenza fraudolenta e a sei mesi di reclusione oltre che al pagamento delle spese processuali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X