stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Discariche abusive a Marsala, il sindaco: "Dai genitori il cattivo esempio per i figli"
RIFIUTI

Discariche abusive a Marsala, il sindaco: "Dai genitori il cattivo esempio per i figli"

A Marsala la gestione dei rifiuti sta sfuggendo di mano a causa di molti adulti che li gettano indiscriminatamente, spesso insieme ai bambini, creando delle discariche abusive. Sui social l'indignazione del sindaco, Alberto Di Girolamo (Pd). «I genitori dovrebbero dare l'esempio. E invece vanno a gettare i rifiuti, insieme ai loro bambini, creando discariche abusive».

Sono le parole pubblicate dal primo cittadino in un post su Facebook, insieme a diverse immagini riprese da telecamere, installate dal Comune in luoghi pubblici, utilizzate dalla polizia municipale per multare chi deposita rifiuti laddove non è consentito. Spesso ai margini delle strade, in aree di sosta o in parchi e zone di periferia. E c'è anche chi si fa aiutare dai figli piccoli.

«Non ci abitueremo mai alla mancanza di rispetto per la città da parte di alcuni incivili che continuano a sporcare - continua il sindaco- Li contrasteremo con ogni mezzo e, se è il caso, inaspriremo le sanzioni. Ma è disarmante e ho provato molta amarezza nel constatare il cattivo insegnamento da parte di genitori che, al contrario, dovrebbero dare l’esempio ai propri figli. Ma io ho fiducia in quel bambino: vedendo le immagini, potrà comprendere e aiutare la propria mamma a ravvedersi».

Il lavoro dei vigili urbani intanto continua e con l'ausilio delle immagini degli impianti di videosorveglianza, sia nel centro urbano che nelle periferie e contrade, continuano a sanzionare gli incivili. In quest’ultima relazione, infatti, un altro centinaio di multe sono state elevate tra maggio e le prime settimane di giugno.

«La sanzione minima - spiega una nota del Comune - è di 400 euro, ma può scattare anche l’eventuale denuncia per reato ambientale ove si abbandonino rifiuti speciali, pericolosi per la salute. Marsala, secondo la classifica regionale, si posiziona nelle prime posizioni, tra le città più popolose della Sicilia, per raccolta differenziata, 65%. Un risultato che potrebbe essere migliore se tutti utilizzassero il servizio porta a porta gestito dall’Energetikambiente. A ciò, si aggiunga l’altra possibilità di smaltimento dei rifiuti attraverso le isole ecologiche i centri comunali di raccolta dove, da lunedì, sarà possibile conferire anche indumenti e tessili. Inoltre, è pure attivo il servizio a domicilio per il ritiro ingombranti chiamando il numero verde 800601167».

Immagine dal post Facebook del sindaco Di Girolamo.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X