stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il coronavirus uccide anche un medico di Alcamo al Nord: contagiato da un paziente
LA SCOMPARSA

Il coronavirus uccide anche un medico di Alcamo al Nord: contagiato da un paziente

Alcamo, coronavirus, Antonino Buttafuoco, Trapani, Cronaca

Il coronavirus uccide un medico siciliano, un alcamese che lavorava al Nord. L'uomo si chiamava Antonino Buttafuoco, aveva 67 anni, e si era trasferito a Bergamo, a Ciserano precisamente, dove abitava con moglie e due figli. Buttafuoco, da alcuni anni assieme ad altri tre colleghi gestiva due ambulatori di medicina generale nei Comuni di Ciserano e Verdellino, nei pressi di Dalmine.

In pratica nel focolaio che sta contagiando la Bergamasca di un numero, non quantificabile di casi di Covid-19. Il dottor Buttafuoco è deceduto nel pomeriggio di mercoledì ed è stata l'amministrazione comunale di Ciserano la prima «ad inviare un grande abbraccio ai familiari».

L'articolo di Giuseppe Maniscalchi nell'edizione di oggi del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X