stampa
Dimensione testo
GIOVANI IN FUGA

Il "Movimento della valigie" a Trapani per dire "stop" all'emigrazione

di

Arriva anche a Trapani l'urlo di aiuto del Movimento delle valigie contro la fuga dei giovani siciliani dalla loro terra di origine. Due pullman hanno portato da Palermo circa 150 persone, molte con una simbolica valigia di cartone al seguito, con a capo il portavoce Padre Antonio Garau, parroco a Borgonuovo, ad un incontro con gli abitanti del rione Fontanelle nella Parrocchia del Santissimo Salvatore retta da Don Fabio Pizzitola.

Ad accogliere i rappresentanti del Movimento che combatte la fuga dei giovani per la ricerca di un'occupazione, tra gli altri, il Vescovo Pietro Maria Fragnelli, il sindaco Giacomo Tranchida ed il presidente di Sicindustria Trapani Gregory Bongiorno, a sintetizzare e rappresentare i diversi aspetti della «battaglia» che si è intestato il Movimento: da un'occupazione giovanile che ritorni a essere al centro dell'agenda politica (un incontro con il Governo regionale è stato fissato a breve sul tema dell'utilizzo delle risorse e dei fondi europei) all'interlocuzione con il mondo dell'imprenditoria in modo da invertire il trend della «fuga» e determinare condizioni affinché si possa dare l'opportunità di restare a chi non vuole lasciare la propria terra.

L'articolo completo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia oggi in edicola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X