stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

Marsala, a giudizio per una testa di cavallo mozzata

Trapani, Cronaca

E’ stato individuato il presunto autore della grave intimidazione, la testa mozzata di un cavallo fatta trovare davanti il cancello di casa, subita, il 12 gennaio 2017, da un commercialista marsalese, Giulio Bellan. Per minaccia aggravata è stato rinviato a giudizio un marsalese di 33 anni, Baldassare Abate.

Inizialmente, del caso s'interessò anche la Direzione investigativa antimafia. Dalle indagini, però, è emerso che la criminalità organizzata non c'entrava nulla. Abate, invece, aveva rilevato la licenza per una rivendita di tabacchi da un cliente di Bellan e, non è chiaro perché, se la sia presa con il commercialista. Ad assistere quest’ultimo è l’avvocato Salvatore Sinatra, che ha dichiarato:
"Non so cosa abbia potuto spingere Abate ad una simile azione e non so quali potessero essere le sue reali intenzioni, ma ricevere un gesto che rimanda alle peggiori minacce di morte non è stato per niente bello, come non è stato affatto facile affrontare tutto ciò che ne è conseguito. Si tratta di un gesto che, al di là delle motivazioni, non può essere assolutamente tollerato».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X