PER DIFFAMAZIONE

Alcamo, in otto a giudizio: "Offesero i consiglieri su Facebook"

di

Diffamazione su Facebook. Per tale reato, previsto dall'articolo 593 del codice penale, saranno processati otto alcamesi con prima udienza fissata per il prossimo 27 maggio davanti al giudice monocratico del tribunale di Trapani, dopo che il gip aveva respinto la richiesta di archiviazione, formulata un anno fa dal pubblico ministero. Il decreto di citazione a giudizio era stato notificato ad otto alcamesi: Giacomo Garbo, 46 anni, Girolamo Pitò, 45 anni, Salvino Gnoffo, 29 anni, Maurizio Regina 46 anni, Giuseppe Saverio Amodeo, 60 anni, Rosario Greco. 28 anni, Domenico Giorlando, 42 anni e Fabio Termine, 27 anni.

Il processo è stato ora incardinato. L'indagine partì dopo la denuncia di due ex consiglieri comunali Lorena Di Bona e Giuseppe Stabile, che assieme ad altri 11 avevano votato, nel settembre del 2015, un leggero ritocco delle aliquote Imu e Tasi, su proposta dell'allora commissario comunale Giovanni Arnone. Pesanti giudizi vennero scritti in un post della pagina del Movimento 5 Stelle di Alcamo, che aveva pubblicato le foto, stile “wanted” dei manifesti dei film western americani, criticando con frasi pesanti i 13 consiglieri comunali.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X