stampa
Dimensione testo
LA DENUNCIA

Vandali in azione presso la villa comunale di Castellammare: danni ai bagni pubblici

di

Vandali in azione presso la villa comunale di Castellammare del Golfo. Alcune persone si sarebbero introdotte all’interno dei bagni pubblici della villa comunale “Regina Margherita” di corso Mattarella, poco distante dal palazzo municipale. Hanno scardinato e danneggiato la porta, imbrattato i servizi igienici spargendo acqua e detersivi sul pavimento, staccato dalla base di marmo uno dei tre lavandini, mentre i rubinetti degli altri due lavandini sono stati staccati dai supporti e fatti a pezzi.

I fatti sono stati denunciati dal sindaco Nicola Rizzo e l’assessore all'Urbanistica Giuseppe Cruciata, che hanno sporto denuncia contro ignoti alla polizia

"È intollerabile che la villa comunale venga sfregiata con atti di vandalismo ad opera di incivili", dicono. "La cura di un luogo pubblico, come la villa comunale, non è deputata esclusivamente all'amministrazione di turno ma deve essere interesse di tutti i cittadini perché rispettare i nostri luoghi e beni comuni significa rispettare noi stessi".

Lo affermano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore all'Urbanistica Giuseppe Cruciata, dopo alcuni atti vandalici che hanno causato seri danni all’interno dei bagni pubblici della villa comunale “Regina Margherita” di corso Mattarella, poco distante dal palazzo municipale.

"I fatti avvengono quasi sempre in ore notturne - dicono - ma auspichiamo che i controlli delle forze dell’ordine, anche grazie al supporto delle telecamere che si trovano nella villa comunale, possano portareall'identificazione degli autori di questi deprecabili gesti.

Il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore all'Urbanistica Giuseppe Cruciata hanno annunciato che presto saranno installate telecamere di sorveglianza anche in alcuni punti strategici della città "per scoraggiare pratiche incivili come atti di vandalismo e abbandono di rifiuti. Chiederemo anche un rafforzamento dei controlli notturni da parte delle forze dell'ordine così - concludono - da tutelare il nostro patrimonio ed il decoro della nostra città".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X