stampa
Dimensione testo
LE SEGNALAZIONI

Randagismo, ciclisti aggrediti a Marsala

di

MARSALA. Torna a riproporsi in tutta la sua drammaticità il fenomeno del randagismo a Marsala che, in vero, si sperava fosse diminuito e posto "sotto controllo" dopo, soprattutto l'ampliamento del canile municipale di contrada Ponte Fiumarella. Invece, il fenomeno si ripropone in tutta la sua complessità sia in città che in periferia e soprattutto nelle borgate. Da ogni parte giungono alla Polizia Municipale e al Comune segnalazioni di incresciosi episodi che vedono i cittadini e soprattutto i bambini, vittime di incontri con branchi di randagi potenzialmente pericolosi.

Tra le contrade più colpite è la contrada Matarocco dove si sono registrati alcuni episodi di aggressione che avrebbero potuto avere ben più gravi conseguenza senza l'intervento di terzi. Qui è frequente imbattersi in branchi di randagi. Non si contano più, infatti, le segnalazioni di turisti e residenti di branchi di randagi che mettono a rischio l'incolumità di anziani, donne e bambini, di appassionati di jogging, di ciclisti e centauri.

L'ultima segnalazione, in ordine di tempo, quella di Alessandro M. el segretario regionale dei giovani socialisti Alessandro Montalto che, segnala una sempre più massiccia presenza di branchi di randagi, lancia un "allarme randagismo" e sollecita urgenti provvedimenti per la pubblica incolumità visto che proprio di recente sono verificati alcuni casi di persone "attaccate" dai randagi che circolano indisturbati per la città.

«Qui - sottolinea Alessandro M. - ci sono delle vere e proprie aree a rischio da cui giungono le segnalazioni di randagi come quella dell'ex Salinella, frequentata da appassionati di jogging, spesso aggrediti da branchi di randagi, la vicina area del villaggio popolare di Sappusi, la via Giovanni Amendola e la vicina Piazza Castello nonché le zone di via Dante Alighieri, del porto, del Lungomare Boeo, della via Mazara». Due i casi più eclatanti degli ultimi giorni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X