DERUBRICATA L'ACCUSA

Omicidio a Pantelleria, il 38enne tunisino "uccise per difendersi"

Il pubblico ministero Antonella Trainito ha derubricato l’accusa di omicidio volontario in eccesso colposo di legittima difesa, per il 38enne tunisino Mohamed Ben Mariem, invocando una condanna a due anni di reclusione.

L'uomo, così come riporta Antonio Pizzo in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, uccise a coltellate il 48enne pantesco Maurizio Fontana. Per il pm "avrebbe reagito ad un'aggressione". Fontana, deceduto qualche ora dopo al Pronto soccorso di Pantelleria, lo avrebbe, prima colpito in testa con una bottiglia di vetro.

L’avvocato difensore Alessandro Casano ha, invece, chiesto l’assoluzione, affermando che il suo assistito ha agito per legittima difesa.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X