DA GDS IN EDICOLA

Giallo di Salemi, Ciravolo aveva scelto il viaggio di nozze. Il fioraio: "Era un uomo strano"

Vengono fuori altri dettagli riguardo al presunto suicidio di Francesco Ciravolo, l'uomo che avrebbe dovuto sposarsi a Castelvetrano ma poi sparito nel nulla insieme alla sua auto, trovata poi carbonizzata.

Uno dei conoscenti di Ciravolo, il fioraio, ha raccontato che l'uomo era venuto qualche mese prima nel suo negozio per ordinare dei fiori molto costosi per il suo matrimonio. "Conoscendo il personaggio, non volevo rischiare di non essere pagato. Per questo motivo ho detto a Ciaravolo che questo genere di fiori non potevo ordinarli e ho proposto a lui di passare con la sposa un mese prima del matrimonio e di prenotare ciò che più gli conveniva ad entrambi. Ma di lui nessuna traccia e nemmeno della sposa, fino al 28 Dicembre, il giorno prima del matrimonio".

Chi lo conosce parla di lui come un uomo strano, dalle doppie vite, o almeno così voleva far intendere.  "Mi dispiace per quanto accaduto ma era un uomo strano - commenta il fioraio -. Vive con la madre e per quanto ne so io, la mamma è anziana e vive senza luce con una scarsissima pensione".

L'articolo completo nell'edizione di oggi del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X