DAL 26 DICEMBRE

Un presepe vivente nel centro di Calatafimi-Segesta

di

Duecento figuranti e un percorso lungo i vicoli dove si potranno ammirare gli antichi mestieri di una volta, sino ad arrivare alla Natività. Si inaugura oggi, mercoledì 26 dicembre, alle 16,30, la VII edizione del presepe vivente allestito nel quartiere “Li Ficareddi” di Calatafimi-Segesta.

L’allestimento è curato in ogni minimo particolare: dalle donne che lavorano al telaio, al falegname, a chi vende ortaggi sino ad arrivare nella zona dove viene prodotta la ricotta fresca.

Lungo il percorso al visitatore vengono offerte bevande calde. A organizzare il presepe è l’omonima associazione. Il presepe vivente fa rivivere antichi mestieri: «è un’operazione che ha un valore inestimabile – spiega Ignazio Buttitta, docente di Storia delle tradizioni popolari presso l’Università di Palermo – proprio perché si da la possibilità anche alle nuove generazioni di far conoscere una realtà nella quale hanno vissuto, nel bene e nel male, i loro genitori e i loro nonni".

L'articolo completo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X