MARKETING TERRITORIALE

Salvare Birgi si può, lo sostengono i sindaci di alcuni Comuni del Trapanese

Liberalizzare il trasporto turistico su gomma, rendere disponibili i 2,5 milioni del ristoro della guerra in Libia e capire cosa ne sarà degli 11 milioni previsti per le tratte non assegnate nell'ultimo bando.

Si tratta delle principali richieste che alcuni sindaci della provincia avanzeranno venerdì al presidente della Regione Nello Musumeci nel corso dell'incontro che si terrà nell'ex Provincia e chiesto dal presidente stesso per fare il punto sul rilancio dell'aeroporto di Birgi.

Per Giacomo Tranchida, primo cittadino del capoluogo "c'è una grande sintonia tra tutti i Comuni – ha spiegato -, compresi i due Gal ed i Flag che gestiscono le misure per l'agricoltura e la pesca. Tutti vogliono proseguire assieme il percorso di marketing territoriale lanciando la destinazione “Trapani West Sicily”". Ma non solo, perché questa è una idea che potrebbe allargarsi anche a quelle realtà sprovviste dell'aeroporto come parte della provincia di Agrigento".

Tra le proposte messe in campo da Musumeci per Birgi c'è la fusione tra l'Airgest e la Gesap.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X