TRAPANI

Distribuzione idrica a Erice, l’Eas ripristina la portata

di

L’Eas ripristina la portata della distribuzione idrica, che aveva ridotto del 30%, nel territorio del Comune di Erice. È il primo risultato di una riunione che ha avuto luogo in Prefettura con la partecipazione, in qualità di presidente dell’Assemblea territoriale idrica, del sindaco di Castellammare del  Golfo, Nicolò Rizzo, di numerosi sindaci della provincia di Trapani e dei rappresentanti dell’Ente acquedotti e Siciliacque (società, costituita per il 75% da industriali per il 25% dalla Regione Siciliana) nonché dell’Assessorato regionale per l'Energia ed i Servizi di Pubblica Utilità.

La riduzione dei volumi idrici era stata decisa perché il Comune di Erice, con una scelta dell’amministrazione politicamente condivisa dalla maggioranza del Consiglio comunale, non ha adempiuto al passaggio di consegne della rete idrica disposto dal Commissario liquidatore dell’Eas ed, anzi, aveva impugnato innanzi al TAR tutti gli atti commissariali.

Dopo la riduzione, inoltre, la sindaca di Erice ha presentato un esposto-denuncia alla Procura della Repubblica di Trapani, per interruzione di pubblico servizio.

La notizia completa nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X