"RITO ORDINARIO"

Operazione "Freezer", lievi condanne per gli imputati di Castellammare

di

Regge solo in parte in primo grado l'impianto accusatorio della Procura di Trapani per tre imputati nell'ambito del processo scaturito dall'operazione antimafia "Freezer", che mise in evidenza un'asse di Cosa nostra tra le famiglie di Alcamo e Castellammare del Golfo.

Condannati i tre castellammaresi alla sbarra, che hanno scelto il rito ordinario, ma a pene nettamente inferiori rispetto alle richieste che erano state avanzate dal pubblico ministero.

Mafia ad Alcamo, 4 condanne nell'ambito dell'operazione "Freezer"

Vito Turriciano, 72 anni, è stato condannato a un anno e tre mesi mentre il pm ne aveva chiesto ben 12 di reclusione; dimezzate invece le pene per Leonardo Zanca, 38 anni, e Leonardo Palmeri, 39 anni, a cui sono stati inflitti 2 anni.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X