COMUNE

Riscossione dei tributi, rivoluzione a Trapani: l'affidamento a una ditta esterna

di

Rivoluzione al Comune per la riscossione dei tributi locali. La Giunta presieduta dal sindaco Giacomo Tranchida, infatti, ha approvato un atto deliberativo che prevede l’affidamento, fino al 31 dicembre 2023, ad una ditta esterna a Palazzo D’Alì dell’accertamento e della riscossione della Tares – Tari, della Tarsu e della Tosap.

Un provvedimento che adesso dovrà passare al vaglio del consiglio comunale per l’approvazione definitiva e che dovrebbe entrare in vigore già il primo gennaio.

Si tratta di un provvedimento attraverso il quale si punta a ridurre l’evasione fiscale, anche perché l’amministrazione ha previsto come il guadagno per la società aggiudicataria sarà del 20%, oltre Iva, della somma riscossa, al netto di eventuali rimborsi, per l’accertamento e la riscossione della tassa dei rifiuti, la Tares e la Tari.

L’articolo completo nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X