L'EVENTO

Torna l'appuntamento con Trapani Medievale: il programma della tre giorni

di

Il Medioevo racchiuso in tre giorni: nel centro storico della città aprono domani le frontiere del tempo e "Trapani Medievale" si rinnova per la sua VIIa edizione. L'evento, organizzato dall’associazione “Trapani: tradumari&venti”, diretta da Claudio Maltese, in collaborazione con la Rettoria San Domenico e col patrocinio gratuito del Comune di Trapani, celebra la morte dell'infante di Federico II D'Aragona, Manfredi di Trinacria, deceduto accidentalmente in città il 9 novembre 1317 all’età di 11 anni.

Nella Real Chiesa di San Domenico, nel cuore della città falcata, a due passi dalla centralissima via Garibaldi, sono custodite le spoglie mortali. In suo onore, l'idea di organizzare un appuntamento fisso che rievoca l’evento. La prima edizione si tenne l' 1 e 2 dicembre 2012 con più di 100 figuranti e migliaia di spettatori. Da allora è stato un susseguirsi di spettacolari successi, grazie alla impareggiabile dedizione e all’amore per la propria città di tanti volontari, i quali hanno dimostrato a chiare lettere che non basta molto per fare grandi cose.

In programma domani l’arrivo alle 17,30 di Federico II D’Aragona con la consorte Eleonora e l’infante Manfredi con il veliero “San Salvador” al Molo Marinella accolti da sbandieratori e musici. Poi la consegna delle chiavi della "Drepanum Civites " a Palazzo Cavarretta e la deposizione della corona nella Real Chiesa di S. Domenico sulla tomba dell'infante, Duca di Atene, nel 701° anniversario dalla sua morte. Alle 19,30 l’apertura della Taberna del Gusto e alle 21,15 un concerto.

Sabato dalle 16 alle 24 l’apertura del Villaggio Medievale con ciarlieri mercanti, antichi mestieri, festosi e chiassosi popolani, potenti armati, giochi medievali, stand gastronomici per tutti con piatti tipici del tempo, accampamento militare con il poligono di Tiro con l’arco, l’arena di Scherma medievale, l’opificio e la bottega dello speziale che saranno al centro dell’attenzione. Così come le bandiere pronte a volteggiare alte nel cielo, gli squilli di chiarine e il rullare di tamburi e le visite dalle 19 alle 24 alla Real Chiesa di S. Domenico e alla Cappella dei Crociati.

Alle 21,30 la “Notte Medievale” a partire dalla Casina delle Palme con sfilata ed esibizione dei "Tamburi di Buccheri" (SR); alle 22,30 (antistante Chiesa S. Nicola, via Carreca) spettacolo di fuoco a cura di Ida Bruno; alle 23 (dalla Cattedrale S. Lorenzo) sfilata ed esibizione "Musici di Piazza Medievale" di Piazza Armerina. Domenica l’apertura (10-14) del "Villaggio nel quartiere di mezzo" e la sfilata mattutina dei Musici e Sbandieratori “Real Trinacria” Trapani-Erice.

Alle 17,15, dalla Real Chiesa di S. Domenico, grande corteo regale con l'infante Manfredi e i genitori con la partecipazione del Gruppo Medievale “Monte San Giuliano – Erice”, Musici e Sbandieratori “Real Trinacria” Trapani-Erice, “Tamburi di Buccheri” (SR), "Musici di Piazza Medievale" di Piazza Armerina (EN), il Trampoliere e diverse delegazioni di nobili e popolani. Infine la festa monumentale all’ ex-mercato del pesce che raggiungerà il culmine con uno spettacolo di fuoco e luci.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X