CARABINIERI

Marsala, estorsione e maltrattamenti in famiglia: arrestato un 20enne

di

Un ragazzo di Marsala di 20 anni è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di estorsione e maltrattamenti in famiglia. Il giovane, già noto alle forze dell'ordine, pur di ottenere soldi dalla madre e dal compagno della stessa, ricorreva all'uso della forza, minacciandola e percuotendola. Il 20enne, nell'ultimo periodo, chiedeva denaro giornalmente per acquistare sostanza stupefacente e ad ogni rifiuto da parte della donna, corrispondevano una serie di minacce e percosse che l’hanno portata a richiedere aiuto ai carabinieri.

L'ultimo episodio è avvenuto sabato scorso quando il ragazzo, già ai domiciliari presso la propria abitazione per reati contro il patrimonio, ha chiesto 50 euro alla madre e al suo compagno. I due si sono rifiutati e il 20enne si è immediatamente scagliato contro la donna, spingendola prima contro l’armadio della camera da letto e poi, impugnando un coltello da cucina, è arrivato a minacciarla di morte. Poi l'ha colpita con un forte pugno al volto.

La signora è riuscita a chiamare i carabinieri che, intervenuti nell'appartamento dove vivono i tre, hanno arrestato il ragazzo. La vittima, trasportata presso il pronto soccorso di Marsala, è stata medicata a seguito delle lesioni riportate, fortunatamente di lieve entità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X