IL CASO

Marsala, scritte fasciste e xenofobe alla scuola media Pipitone

di
scritte fasciste scuola Pipitone, Alberto Di Girolamo, Trapani, Cronaca

«È inaccettabile quanto si continua a verificare nella nostra città con scritte fasciste e xenofobe che mirano a creare odio e destabilizzazione».

È quanto afferma il sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, dopo la comparsa di simboli e scritta di chiara matrice nazifascista sull’ingresso laterale della scuola media «Vincenzo Pipitone», in via Stefano Frisella.

Una scuola che è anche sede del Centro provinciale per l’istruzione degli adulti, che nelle ore pomeridiane e serali è frequentato anche da diversi giovani africani che imparano la lingua e la cultura italiana e cercano di conseguire un titolo di studio.

L’articolo completo nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X