CARABINIERI

Rubano 600 chili di uva da un terreno, arrestati padre e figlio di Mazara

di
furto uva mazara, Trapani, Cronaca
Antonino e Diego Firenze

I carabinieri di Marsala hanno arrestato, nella mattinata di venerdì, il 59enne Diego Firenze e suo figlio, il 28enne Antonino Firenze. I due sono accusati di furto di uva da un terreno in contrada Triglia Scaletta, nel Comune di Petrosino.

I militari sono stati allertati dalla richiesta d'intervento di un cittadino e una volta sul posto hanno notato la presenza di un Fiat Doblò e di due individui che, alla vita della pattuglia, sono immediatamente saliti sul mezzo per allontanarsi.

Raggiunti dagli uomini dell'Arma, i due sono stati fermati con circa 600 chili di uva appena asportata dal vigneto e caricata sul Doblò. L'uva era stata strappata dai filari in tutta fretta e disposta all'interno di secchi in plastica stipati nel vano portabagagli del furgone

Oltre alla refurtiva, i carabinieri hanno rinvenuto due paia di forbici e tre coltelli da cucina, utilizzati dai due mazaresi per tagliare i frutti dalle piante. Al termine del sopralluogo, i militari hanno constatato che 350 piante d’uva, disposte su sette filari, erano state spogliate del proprio frutto, per un danno di circa 1600 euro.

Padre e figlio, condotti presso la caserma dei carabinieri di Petrosino, al termine delle formalità di rito, sono stati dichiarati in stato di arresto per il reato di furto aggravato, mentre la refurtiva è stata immediatamente restituita al legittimo proprietario. Il giudice lilybetano ha convalidato l'arresto dei due, condannandoli a 3 mesi di reclusione ed al pagamento di un'ammenda di circa 800 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X