TERRITORIO

Alcamo, il Vallone del Lupo è a rischio frana

di

Un territorio martoriato da miglia di colate di cemento abusivo con abitazioni, realizzate a partire dalla fin degli anni ’50, su colline, in prossimità di torrenti non risparmiando alcuna zolla di terreno di uno dei più begli angoli del Golfo di Castellammare.

Torrenti dei quali si è persa traccia: come quello chiamato Alcamo Marina, che scorreva in prossimità del passaggio a livello dell’ex fermata dei treni. Gli acquazzoni sempre più violenti fanno scattare sempre più spesso l’allarme soprattutto nelle abitazioni costruite a pochi metri dal letto del fiume Canalotto e in quelle nelle stradine che si trasformano in fiumi in piena.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X