Piante di hashish e marijuana nascoste in casa: arrestati due fratelli a Trapani

di

I carabinieri hanno arrestato Fabio e Daniele Fortunato, di 23 e 22 anni per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti. I militari si sono insospettiti per il continuo andirivieni di giovani da quell’appartamento.

Dopo alcuni servizi di appostamento nei giorni scorsi i carabinieri hanno notato tanti ragazzi che sono saliti e scesi dall’appartamento e decine di vasi di legno in una veranda. Così all’interno sono state trovate attrezzature come reti ombreggianti e pali in legno, riconducibili alla coltivazione di piante di cannabis indica. I militari, con l’ausilio dei colleghi dell’unità cinofila di Palermo, hanno perquisito lo stabile. Fabio Fortunato è uscito in veranda e ha buttato un grosso borsone nero sul balcone affianco, mentre i carabinieri suonavano il campanello. Dopo diversi minuti di attesa Fabio Fortunato ha aperto la porta e da subito le forze dell’ordine hanno percepito un forte odore tipico della marijuana.

In una camera è stato trovato un bicchiere di plastica con parte di arbusti recisi, 40 grammi di hashish, materiale per il confezionamento, un bilancino e 1.350 euro in banconote di vario taglio. È stato recuperato il borsone di colore scuro, gettato nel balcone vicino, che era pieno di inflorescenze e foglie di marijuana all’interno di due grosse buste in plastica del peso di 1, 2 chili.

Mentre i carabinieri perquisivano la palazzina, Fabio Fortunato si è agitato ed è iniziata una breve colluttazione con i militari. Il ragazzo è stato immobilizzato e anche il fratello Daniele ha tentato di calmarlo. Daniele Fortunato è agli arresti domiciliari, mentre  Fabio Fortunato è stato stato tradotto nel carcere di Trapani a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del processo.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X