COMUNE

Castelvetrano, la differenziata passa dal due al dieci per cento

di

La raccolta differenziata a Castelvetrano non la impongono i Commissari, ma lo specifica una direttiva regionale a tutti gli Enti locali. E mentre si tirano le somme sulla raccolta a Castelvetrano nel mese di luglio e di metà agosto, la gente incivile continua a bruciare i rifiuti rendendo ancora più difficoltoso il servizio di raccolta.

Intanto, arriva un dato sulla percentuale di raccolta differenziata che per certi versi è incoraggiante. Ci sono comunque zone, vie e cortili mai raggiunti dagli operai della Dusty, come afferma un lettore della via Giuseppe Lombardo. Il commissario Salvatore Caccamo ha voluto fare il punto della situazione: «Pur con tante difficoltà in un solo mese si è passati dal 2 al 10%. Le proiezioni parlano di un possibile 30% ad ottobre. L’impresa Dusty non ha risposto nel modo dovuto, rivelandosi impreparata a questo genere di servizio. C’è da dire, comunque, che la Dusty ha un contratto parametrato ad un capitolato speciale di appalto, che prevedeva la differenziata in alcune zone di Castelvetrano.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X