AUTOMOBILISMO

Il Trofeo Cave di Cusa attraversa la Valle del Belice, 37 iscritti in gara

Si corre domani sulle strade del Trapanese il primo “Trofeo Cave di Cusa”, gara automobilistica di regolarità classica valida come prova del campionato italiano della specialità.

La gara, unica tappa del Sud Italia, attraverserà nove paesi nella Valle del Belice, con partenza e arrivo nella frazione di Tre Fontane, a Campobello di Mazara. La partenza della prima vettura è prevista alle ore 10,31 da piazza Favoroso a Tre Fontane. Saranno 215 i chilometri che si percorreranno, 9 i Comuni che saranno attraversati, 75 le prove cronometrate, 10 controlli orari.

Tra i favoriti alla vigilia della gara c’è Giovanni Moceri con la moglie Valeria Dicembre a bordo di una Fiat 508 C. Moceri, medico pediatra, originario di Campobello di Mazara, nel 2017 è stato campione italiano del campionato regolarità grandi eventi e quest’anno sta ripetendo l’esperienza come portacolori della scuderia “Loropiana”.

Ma pronti a salire sul podio ci sono anche Mario Passanante e Francesco Messina su A112 Abarth. Passanante è un volto conosciuto nella specialità automobilistica: nel 2016 è stato campione italiano. In gara anche Angelo Accardo e Paolino Messina su Lancia Y10: la coppia nel 2000 furono i primi campobellesi a vincere il campionato italiano di regolarità autostoriche.

Tra le curiosità c’è la giovanissima Martina Montalbano, unica conduttrice femminile a bordo di Autobianchi A112. A tenerle i tempi come navigatore sarà il papà Salvatore. Ma in gara ci sarà anche Giacomo Buffa, figlio di Nino, che fu sindaco di Campobello di Mazara e fondatore della specialità nella scuola regolaristica a Campobello di Mazara.

Dal Messinese arriverà l’equipaggio Scavello-Frisone su Alfa Romeo Giulia super bollino d’oro e l’equipaggio palermitano Traina-Palazzotto su Rover Mini Italian job. Dalla Sardegna in gara l’equipaggio Virdis-Giordo su Lancia Fulvia coupè.

Domenica la premiazione, alle ore 10 presso il Moonlight di piazza stazione a Campobello di Mazara. Tra i posti suggestivi che gli equipaggi attraverseranno ci sono la Riserva Gorghi tondi Lago Preola, piazza della Repubblica a Mazara del Vallo, i centri abitati di Gibellina e Partanna, sino ad arrivare all'ossario di Piano Romano.

Gli equipaggi avranno anche la possibilità di attraversare la Val di Mazara, che da Salemi conduce sino a Borgata Costiera, dove è prevista una prova davanti la chiesa di San Giuseppe.

P.V.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X