LO SPETTACOLO

Al Calatafimi Segesta Festival arriva Tullio Solenghi, in scena l'Odissea

di

Al Calatafimi Segesta Festival arriva Tullio Solenghi, nei panni di Odisseo.

Al Teatro Antico domani alle 19.15 va in scena “Odissea – Un racconto Mediterraneo”. La trama racconta dell'incontro tra Penelope e Odisseo.

Sulle pietre dell’anfiteatro risuoneranno, proprio come accadeva due millenni fa, le parole di Omero pronunciate dalla viva voce di Tullio Solenghi. Sarà lui a ripercorre il rapporto indissolubile fra Odisseo e Penelope, interpretando il canto XIX del poema.

Lo spettacolo incrocia un altro filone di Teatro Pubblico Ligure e cioè STAR – Sistema Teatri Antichi Romani, che nel corso degli anni e in tutta Italia ha creato una rete di siti archeologici valorizzati dal teatro, in accordo con i Poli Museali Italiani, le Regioni e il MiBACT (Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo).

Nello spettacolo si narra l'incontro Penelope e Odisseo, che in lei ritrova un suo doppio. Penelope è astuta almeno quanto il suo sposo. È stata astuta nel tener testa ai pretendenti, inventando l’eterno gioco della tela, ed è astuta ora nel saggiare chi dice d’esserle marito. E se Telemaco e la nutrice possono credere che l’uomo che hanno davanti è il re di Itaca, che è tornato, che ha ucciso i proci ed ha ristabilito l’ordine, a Penelope questo non basta. Lo mette alla prova ancora una volta. Ordina alle ancelle di spostare il letto nuziale. Solo lei e Odisseo sanno che quel letto è intagliato nel tronco di un secolare ulivo che affonda le radici nella terra dei padri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X