SANITÀ

I sindaci del Trapanese dicono no ai tagli all'ospedale di Castelvetrano

Il piano di riordino prevede per l’ospedale Vittorio Emanuele II di Castelvetrano, un taglio di 44 posti letto e di vari reparti.

I sindaci di Partanna, Campobello di Mazara, Poggioreale e il presidente del Consiglio comunale di Santa Ninfa, rispettivamente Nicola Catania, Giuseppe Castiglione, Mimmo Cangelosi e Carlo Ferreri, nel corso di un’assemblea indetta dal comitato «Orgoglio castelvetranese», si sono detti pronti a scendere in piazza per salvaguardare il nosocomio che serve un territorio di circa centomila abitanti.

I sindaci hanno predisposto un dossier e hanno domandato al presidente della Regione Nello Musumeci di convocare una conferenza di servizio per chiedere una revisione della rete ospedaliera.

Sabato prossimo, durante un presidio che si terrà dalle 9 alle 12 nel piazzale antistante la struttura sanitaria, sarà avviata una petizione per salvare il nosocomio dal declassamento e di cambiare nome in ospedale Valle del Belice.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X