TROPHEE BAILLI DE SUFFREN

Tappa a Trapani per tre giorni per la regata di barche a vela d'epoca

di
Trophée Bailli de Suffren, Trapani, Sport
Barche a vela d'epoca ph. Nanni Ono

Tappa a Trapani, da oggi fino a domenica per il "Trophée Bailli de Suffren", la più grande e prestigiosa regata di barche d’epoca a vela. La competizione, giunta alla 17esima edizione, da oggi, arriva a Trapani dopo dopo avere toccato i porti di Saint Tropez e Porto Rotondo. La gara, nata nel 2001, è la prima ed unica grande regata di yacht classici del XXI secolo, che tocca quattro dei più affascinanti porti del Mediterraneo, percorrendo 630 miglia da Saint Tropez a Grand Harbour Marina Malta. Il trofeo ha già fatto tappa a Trapani negli anni 2006, 2007, 2009, 2012 2013, 2016, 2017.

Si tratta di una regata di altura e vede in gara 9 prestigiosi yacht classici, imbarcazioni di provenienza francese che hanno una dimensione che varia dai 22 agli 11 mt di lunghezza. Le tappe sono di riposo e in questi giorni gli equipaggi saranno ospitati dal Marina “Vento di Maestrale". Domenica le barche ripartiranno alla volta di Malta.

La prima tappa del XVII Trofeo Bailli de Suffren è stata vinta da Olivier Pecoux, sull’imbarcazione Amazon. Subito dietro, sempre nella categoria Classic, ha avuto la meglio Stiren, di Nataf Oren. Nel gruppo degli Spirit of Tradition ha vinto Ecbatane, di Alain Monier, davanti a Tioga of Haburg, di Peter Tess.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X