AMBIENTE

Alcamo, anche i migranti aiuteranno a pulire le spiagge

di

Più personale chiamato in servizio per la pulizia delle spiagge e il decoro della città. Non solo più operai comunali, ma anche l’aiuto in soccorso, come in realtà accade oramai da diversi anni, dei migranti ospiti dello Sprar, il centro di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.

Il potenziamento delle squadre è frutto di una ben precisa disposizione del sindaco Domenico Surdi che in questo modo, evidentemente, vuole provare a superare l’eterno problema della pulizia delle spiagge.

Da quando il Comune è in ristrettezze economiche ed ha stoppato l’esternalizzazione del servizio, quindi sin dai tempi del sindaco Sebastiano Bonventre, si ripropone la carenza di operai disponibili in pianta organica del municipio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X