SANITA'

Ospedali del Trapanese, meno primari: si ridurranno da 55 a 35

di
rete ospedaliera sicilia, Trapani, Politica
L'ospedale Abele Ajello di Mazara

«La riforma va nell'ottica della «spending review» e quindi della minore spesa pubblica, come auspicato dalla Corte dei Conti, e al contempo alla miglior efficienza del servizio pubblico sanitario. È questo che interessa alla gente. Queste scelte oltre a dare spazio alla buona Sanità, accelerano finalmente il percorso dei tanto attesi pubblici concorsi volti a migliorare anche la qualità del servizio».

Lo afferma l’avvocato Vincenzo Maltese, presidente dell'Osservatorio per la legalità, in ordine alla riforma della rete ospedaliera operata dall’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X