Olio extra vergine di oliva, come cuocerlo a basse temperature: da Mazara la proposta di uno chef

Ottimo per la prevenzione del cancro al colon e un eccellente condimento per piatti della dieta mediterranea.

L’olio extravergine d’oliva si conferma un condimento dalle virtù salutari che da 60 secoli fa parte della dieta mediterranea.

A tavola o in cucina, crudo o cotto, l’olio EVO è utilizzato in tutte le case degli italiani. Ma c’è chi lo utilizza anche per cucinare a basse temperature.

Lo chef mazarese Paolo Austero, componente dell’Euro-Toques, l’associazione di cuochi d’eccellenza presieduta da Enrico Derflinger, propone per il Giornale di Sicilia una ricetta semplice ma gustosa: carne di sgombro fritte in olio cottura a bassa temperatura e servite su zoccoli di panelle di ceci alle olive Nocellara del Belice e cipollotti.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X