IL CASO

Aggressione nel carcere di Trapani, detenuto ferisce poliziotto penitenziario

Un agente della polizia penitenziaria è stato ferito da un detenuto del carcere Cerulli di Trapani. Lo rende noto la Uilpa Polizia Penitenziaria. La vittima è un assistente capo coordinatore. Secondo quanto rende noto il segretario generale della Uilpa in Sicilia Gioacchino Veneziano, il poliziotto è stato portato in ospedale per effettuare una TAC facciale in quanto la violenza è stata tale che è stato necessario l’intervento del pronto soccorso per ulteriori accertamenti.

"Siamo sempre più convinti che la linea “morbida” non sempre paga - dichiara Veneziano - anzi siamo certi che da questo momento in poi nessuno può avere alibi, considerato che la Casa Circondariale di Trapani si distingue per l’alto numero di attività trattamentali, addirittura anche all’esterno, ampiamente pubblicizzate dal Comandante Giuseppe Romano, dall’educatore Vanella e ovviamente dal Direttore Persico".

"Come sindacato di Polizia Penitenziaria Confederale - conclude Veneziano - condanniamo ogni vile azione di violenza nei confronti di poliziotti penitenziari, soprattutto quando le stesse pare siano finalizzate per accelerare la concessione di pretese, per questo che siamo molto irritati a vedere solo interessamento verso chi ha violato le leggi dello Stato, ragion per cui dalle parole ai fatti, e questo “Nuovo Governo” dovrà mantenere i patti e cioè mettere al primo posto nell'agenda delle carceri la creazione di “reparti per detenuti violenti” che hanno violato le regole, e pretendere una maggiore tutela verso gli uomini e donne della polizia penitenziaria".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X