PORTA TRAPANI

Erice, celebrato il 26esimo anniversario della morte del carabiniere Gennaro Esposito

di

Erice ha celebrato ieri, 30 maggio, il 26esimo anniversario della scomparsa del carabiniere Gennaro Esposito, morto accidentalmente nel 1992 durante un servizio notturno a Erice vetta. Il giovane militare, originario di San Giorgio a Cremano, che avrebbe dovuto compiere 24 anni dopo pochi mesi dal tragico evento, si era arruolato nell’Arma dei carabinieri agli inizi degli anni ’90.

La notte tra il 30 e il 31 maggio del 1992 Esposito, libero dal servizio, decise di seguire i colleghi, impegnati nella perlustrazione di un edificio preso di mira, in quel periodo, da alcuni ladri. Esposito si posizionò nei pressi di Porta Trapani su un tratto delle mura ciclopiche sotto le quali si apre un ampio parcheggio.

Munito di una radio portatile comunicava con i colleghi su novità o movimenti sospetti, fino a poco dopo le 2 quando le comunicazioni si interrompettero improvvisamente. I militari lo trovarono senza vita intorno alle 2.30 scoprendo che era precipitato da un'altezza di circa otto metri a causa del crollo di un muro.

Ieri pomeriggio Erice ha ricordato, come ogni anno, il giovane militare con un picchetto armato di colleghi in grande uniforme, la deposizione di una corona di alloro, la benedizione della lapide affissa in suo onore presso Porta Trapani e la celebrazione di una messa presso la chiesa di SS. Salvatore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X