L'INIZIATIVA

Torneo della legalità a Castelvetrano, in campo la Nazionale italiana di calcio dei magistrati

«La lotta alla mafia è permanente. Non c'è mai un punto d’arrivo perché l'organizzazione criminale assume forme diverse per contrastare le quali lo Stato è sempre pronto. Manifestazioni come quella di oggi servono per diffondere la cultura della legalità soprattutto tra i giovani».

L’ha detto il prefetto di Trapani, Darco Pellos, intervenendo allo stadio Paolo Marino di Castelvetrano per l’ottavo torneo della legalità organizzato dall’associazione sportiva Civitas, dedicato all’ex presidente di quest’ultima, Antonio Zanda, scomparso nel 2015.

Il torneo, al quale hanno partecipato alcune scolaresche ma non la popolazione, ha visto scendere in campo, tra gli altri, rappresentative della Nazionale italiana di calcio dei magistrati di cui ha fatto parte Luca Palamara che ha detto: "Oggi c'è tutta la vicinanza alle istituzioni e alle forze dell’ordine impegnate ogni giorno nella difficile lotta alle mafie».

Il generale dei carabinieri Riccardo Galletta, che ha arbitrato l’incontro tra i magistrati della Corte d’appello di Palermo e quelli del Csm, ha evidenziato che «il nostro è un messaggio di presenza e coesione istituzionale. E’ un segnale di legalità rivolto soprattutto ai giovani che sono il futuro».Al torneo ha preso parte, come negli anni passati, anche Manfredi Borsellino, figlio di Paolo, il magistrato ucciso nel luglio 1992 nella strage di via D’Amelio.

La manifestazione, a cui hanno partecipato anche Stefano Russo, comandante provinciale dei carabinieri e rappresentanti locali delle forze dell’ordine, ha visto scendere in campo pure i bersaglieri del sesto Reggimento di Trapani.Soffermandosi sulla situazione amministrativa del Comune di Castelvetrano, sciolto per mafia quasi un anno fa, il prefetto Pellos ha poi sottolineato che «l'amministrazione di questa città sta lavorando, per quanto possibile, in collaborazione con la prefettura. Abbiamo fiducia a che si riesca a estirpare ogni forma di infiltrazione nelle istituzioni sapendo che in questo caso la lotta è perenne».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X