INDAGA LA POLIZIA

Castelvetrano, ladri in una villa sequestrata al cugino del boss Messina Denaro

beni sequestrati filardo, Trapani, Cronaca
Giovanni Filardo, cugino del boss Matteo Messina Denaro

Nella notte di giovedì qualcuno si è introdotto nella villa con annessa la ditta edile di contrada Fontanelle-Marcite, a Castelvetrano, sequestrata a Giovanni Filardo, imprenditore attualmente detenuto in carcere per mafia, cugino di primo grado del latitante mafioso Matteo Messina Denaro.

L’immobile, essendo sotto sequestro non era abitato e non conteneva oggetti di pregio. I malviventi, secondo quanto accertato dalla polizia che indaga sull'accaduto, hanno messo a soqquadro la casa ma al momento non si sa se abbiano portato via qualcosa. Filardo è stato arrestato nel marzo del 2010 nell’ambito dell’operazione di polizia denominata “Golem - fase II”, perché accusato di far parte dell’associazione mafiosa nella provincia di Trapani e nel mandamento di Castelvetrano.

Secondo gli investigatori “l'imprenditore avrebbe curato, insieme agli altri affiliati, attività estorsive, nonché l’approvvigionamento, il reinvestimento e l’interposizione fittizia di valori di capitali di provenienza illecita. Inoltre è accusato “di aver avuto la funzione di collettore e distributore di messaggi da e per il capo mafia latitante”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X