TRIBUNALE

"Sfruttamento della prostituzione", donna rinviata a giudizio a Trapani

di

Accusata di sfruttamento della prostituzione, è stata rinviata a giudizio dal giudice per le udienze preliminari Emanuele Cersosimo, e sarà processata dal tribunale collegiale di Trapani il prossimo 5 luglio. Si tratta della cinese Xiaolan Han, 48 anni, che avrebbe «lavorato» assieme alla connazionale Hongying Li, 52 anni, nel «Tuina», il Centro massaggi «a luci rosse» di via Nino Bixio posto sotto sequestro dalla Polizia lo scorso 5 dicembre.Xiaolan Han, che è stata indicata come titolare del Centro oltre a prostituirsi, secondo l’accusa, favoriva e sfruttava la sua connazionale, incassandone parte degli introiti e impartendole disposizioni circa il comportamento da tenere con i «clienti».

Hongying Li, a sua volta, è stata accusata di falsa testimonianza, ma la sua posizione è stata stralciata.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X