ARCHEOLOGIA

Scoperto un rifugio antiaereo durante gli scavi in una cava di Mazara

di

È stata scoperta una costruzione sotterranea nel ventre di una cava. È la Mazara sotterranea, nascosta, venuta alla luce durante alcuni lavori per «Evocava», il futuro museo delle cave che sorgerà a due passi da piazza Macello.  Lo spazio monumentale, di quasi tremila metri quadri, conserva numerose iscrizioni e date, alcune risalenti al 1800.

La scoperta è stata opera dei giovani di «Periferica» che, dopo alcune ricerche ed analisi all’interno della propria cava dove sorgerà il museo, hanno compreso la possibilità che oltre il muro di un’antica galleria si celasse qualcosa. E infatti, dopo aver aperto un varco, si sono calati nel ventre della cava scoprendo un enorme spazio ipogeo grande quasi tremila metri quadri e chiuso da decenni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X