TRIBUNALE

Stalking all'ex moglie a Marsala, condannato a 10 mesi di carcere

di

MARSALA. Dieci mesi di carcere (il pm aveva chiesto due anni) sono stati inflitti dal giudice monocratico Lorenzo Chiaramonte a un cittadino tunisino, Riadh Dhaoui, di 39 anni, processato per stalking in danno dell’ex moglie, la marsalese L.B., di 38 anni. La donna ha accusato l’ex coniuge di averla tempestata di telefonate, con insulti e minacce.

Aggiungendo che quando l’uomo tornava a Marsala l’avrebbe anche seguita nei luoghi in cui si recava. Il nordafricano, legalmente separato da L.B. dal 16 maggio 2013, al telefono avrebbe minacciato sia la donna che i suoi genitori. Sempre secondo l’accusa, nei brevi periodi in cui ha fatto rientro a Marsala avrebbe più volte seguito l’ex moglie, appostandosi nei luoghi in cui questa si recava.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X