GDS IN EDICOLA

"Appalti vinti grazie alla mafia", imprenditore di Castelvetrano condannato a 11 anni

CASTELVETRANO. Si sarebbe aggiudicato diversi appalti pubblici grazie all'aiuto di cosa nostra. Come riportato dal Giornale di Sicilia, con le accuse di associazione mafiosa, turbativa d’asta e intestazione fittizia di beni, il gup di Palermo Roberto Riggio ha condannato a 11 anni di carcere l’imprenditore Rosario Firenze, 47 anni, di Castelvetrano. L'uomo, secondo gli inquirenti vicino al clan del boss latitante Matteo Messina Denaro, era stato arrestato nell'ambito dell'operazione "Ebano".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X