Centro comunale di raccolta rifiuti di Pantelleria, gli atti tornano in Procura

di

TRAPANI. Il giudice monocratico Lorenzo Chiaramonte del Tribunale di Marsala ha accolto l’eccezione preliminare della difesa di Salvatore Gambino, dirigente del Comune di Pantelleria, rappresentata dagli avvocati  Mara Chilosi e Giuseppe Brancato, che avevano richiesto una declaratoria di nullità di alcuni atti di indagine preliminare e del decreto di citazione a giudizio per genericità della imputazione. Il giudice ha emesso un’ordinanza di trasmissione degli atti alla Procura.

L’indagine, diretta dalla Procura di Marsala, si era conclusa nel 2014, e riguarda alcune violazioni del testo unico ambientale in relazione alla costituzione e alla gestione del centro comunale di raccolta dei rifiuti di Pantelleria.

“Dopo la nullità rilevata dal Tribunale di Marsala – ha spiegato Brancato - il procedimento penale ha subìto una regressione e gli atti sono tornati in Procura, che adotterà adesso le conseguenti determinazioni del caso”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X