SERIE C

Il Trapani si aggiudica il derby con l'Akragas e punta in alto in classifica

di
Akragas, trapani calcio, Trapani, Qui Trapani
Polidori

TRAPANI. Il Trapani vince col minimo scarto (1-0) e conquista tre punti basilari per la propria classifica contro un Akragas mai domo. Per la cronaca Trapani al De Simone di Siracusa contro l’Akragas con le novità Evacuo al posto di Murano e Minelli per Marras (squalificato) in attacco, poi il resto della formazione è uguale a quello che ha affrontato domenica al Provinciale il Bisceglie.

Inizia il Trapani con un'azione su angolo di Evacuo ma la difesa agrigentina si salva per il rotto della cuffia. L’Akragas è abbastanza vivo e Moreo in azione di ripartenza al 13’ si rende pericoloso mettendo di poco alto sulla traversa. Spunta l’orgoglio del Trapani che con Minelli si mostra abbastanza insidioso in tre occasioni. Al 37’ tegola sul Trapani per l’espulsione di Silvestri che reagisce nei confronti di un biancazzurro e viene espulso.

Tra le fila granata aleggia il nervosismo perché non si riesce a passare. Calori si cautela e mette dentro al 42’ il difensore Pagliarulo per Minelli. La gara non è bella. Per i padroni di vita casa sembra la partita della vita. Il brutto primo tempo si chiude dopo due minuti di recupero.

Nella ripresa i ritmi non cambiano. Il Trapani trova difficoltà ad imporre la propria azione. Al 68’ il Trapani si sveglia e va in vantaggio con un colpo di testa di Polidori (alla sua terza marcatura consecutiva) su pennellata dalla sinistra di Evacuo con il portiere biancazzurro che non riesce a trattenere. Per la squadra di Calori è il gol della liberazione.

I granata continuano ad attaccare per cercare di chiudere il confronto. Si tratta della trentesima rete messa a segno dal Trapani nel secondo tempo. La formazione di Calori sembra adesso più sciolta ma anche prudente. I tre punti sono preziosissimi per i trapanesi. L’Akragas cerca di reagire però manca di concretezza. Il tecnico granata prepara l’ingresso di Campagnacci che entra in campo all’81’ al posto dell’autore del gol, Polidori.

Nei minuti finali il Trapani opera il possesso palla per far scorrere i tempo prezioso. E’ troppo importante la posta in palio. La gara prosegue in maniera blanda. Si gioca su ritmi noiosi. L’Akragas non ha più lo smalto dei primi minuti. Sono quattro i minuti di recupero. Al 93’ pericolo per il Trapani ma non succede nulla. Finisce sull’1-0 per il Trapani che conquista un successo importante da dedicare sicuramente all’ex granata Giorgio Grammatico, vigile del fuoco perito nell’esplosione di Catania.

TUTTI I NUMERI DELLA SERIE C

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X