DALL'11 MARZO

"Omaggio a Gibellina", al Baglio Di Stefano la mostra di Carlo La Monica

GIBELLINA. Carlo La Monica, artista e artigiano di Gibellina, è oggi tra i principali testimoni del progetto di ricostruzione del piccolo centro del Belice. In occasione del cinquantesimo anniversario del terremoto, la Fondazione Orestiadi gli dedica una mostra che s'inaugura sabato 10 marzo, alle 17,30, negli spazi del Baglio Di Stefano a Gibellina.

La Monica ha vissuto le diverse stagioni della realizzazione di Gibellina nuova: prima nel ruolo di assistente tecnico per la costruzione delle macchine sceniche per le Orestiadi di Toti Scialoja, Pietro Consagra, Nunzio, Arnaldo Pomodoro, Mimmo Paladino, poi cercando un proprio percorso attraverso la pittura, la scultura e le arti applicate. La mostra, dal titolo «Omaggio a Gibellina», presenta acrilici su tela, disegni, il plastico della Chiesa della Madonna delle Grazie.

Declinate in un bianco e nero che allude al neorealismo, le opere esposte ripropongono scorci di una realtà che il terremoto ha distrutto il municipio, il teatro, il palazzo baronale, il castello, la chiesa madre. Al Baglio Di Stefano è possibile vedere inoltre il video di Valentina Di Miceli, La sapienza delle mani: gli artefici di Gibellina, 2009, in cui La Monica racconta il suo sodalizio con i tanti artisti venuti a dare vita in Sicilia a una città d’arte contemporanea.

La mostra è aperta al pubblico dall’11 marzo all’8 aprile. Da martedì a domenica ore 9-13 e 15-18.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X