PESCA

Marsala, in agitazione la marineria per le quote tonno

di
Capo Boeo, marinerie marsala, quota tonno marsala, Trapani, Cronaca
Girotonno tuna festival set for June in Carloforte

MARSALA. E’ ancora una volta in «stato di agitazione» la marineria marsalese che opera nella pesca al tonno con il sistema del «palangaro». Un settore in cui la locale flotta è leader in Italia. A Capo Boeo, infatti, sono quasi una ventina (su un totale di 30 lungo lo Stivale) i grandi pescherecci che operano con questo sistema di pesca. Ad allarmare armatori e pescatori è il paventato indirizzo, da parte del governo nazionale, di una possibile conferma per il 2018/20 dell’esigua quota di pesca attribuita già nel precedente triennio al palangaro. Un sistema, per altro, molto meno dannoso per l’ambiente marino rispetto a quello delle «tonnare volanti».

A queste ultime, in buona parte di potenti armatori campani, il cui «peso» politico sarebbe notevole, per il periodo 2015/17 è stato attribuito il 74% della quota totale, mentre del rimanente 26% si sono dovuti accontentare palangari autorizzati, pesca “accidentale”, tonnare fisse e pesca sportiva. E pare che per il prossimo triennio queste percentuali non saranno variate. A confermarlo è stato, nel corso di un incontro al ministero per le Politiche agricole, è stato il direttore del Dipartimento Pesca, Riccardo Riggillo. Una notizia che getta nello sconforto la marineria marsalese.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X