TRIBUNALE

A Marsala il processo per 12 presunti scafisti

di
Marsala. tribunale, Trapani, Cronaca
Tribunale di Marsala

MARSALA. E’ stata fissata per il 6 aprile dal gup di Palermo Annalisa Tesoriere la prima udienza del processo con rito abbreviato a 12 dei presunti componenti (19 in tutto) della banda criminale che organizzava e gestiva viaggi di «lusso» per migranti tra Capo Bon, in Tunisia, e Marsala su gommoni superveloci. Viaggi, dunque, a basso rischio e a prezzi molto alti (fino a 3 mila euro a persona) per piccoli gruppi di extracomunitari che, arrivati sulle coste siciliane, venivano prelevati e portati in abitazioni dove potevano rifocillarsi, lavarsi e avere vestiti nuovi.

Il lucroso affare è stato scoperto da Guardia di finanza e Dda, che il 6 giugno 2017 hanno fermato 12 persone operazione «Scorpion Fish». L'inchiesta, condotta dal Nucleo di polizia tributaria, è stata coordinata dal procuratore di Palermo Francesco Lo Voi e dai pm «Gery» Ferrara, Claudia Ferrari e La Chioma. Al vertice della banda c'erano cittadini tunisini che usavano manovalanza italiana.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X