MALTEMPO

Campi allagati ad Alcamo: protestano gli agricoltori

di
agricoltura alcamo, Trapani, Economia
Foto Provenza

ALCAMO. Si attende un finanziamento da parte della Regione, per attuare un progetto finalizzato a prevenire, nei limiti del possibile, le inondazioni del fiume Freddo–San Bartolomeo, che continuano a provocare danni alle coltivazioni. Un progetto da 4 milioni di euro, predisposto dal Genio civile di Trapani e trasmesso all’assessorato regionale Territorio e Ambiente un paio di anni fa.

I proprietari dei terreni che, troppo spesso, si allagano a causa delle piene del fiume, chiedono che si faccia presto per risolvere il problema e, quindi, non lasciare ancora nel cassetto questo progetto. Bastano alcune ore di pioggia abbondante, infatti, per fare straripare il fiume Freddo, le cui acque vanno così a sommergere interi campi e continuano a provocare danni ai terreni coltivati.

E’ un’emergenza che ancora si trascina, per le superfici agricole che ricadono nei pressi del tratto di questo fiume che va dalla zona dello svincolo Gallitello dell’autostrada A29 Palermo–Mazara del Vallo, verso Calatafimi Segesta. In un tratto più a nord confluisce il fiume Caldo che, quindi, con il fiume Freddo, forma il fiume San Bartolomeo che sbocca nel Golfo di Castellammare.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X