VIA SALEMI

Laboratorio di droga in cava abbandonata: un arresto a Marsala

MARSALA. Aveva trasformato una vecchia cava di tufo abbandonata in un centro di spaccio di sostanze stupefacenti. Con questa accusa, la polizia di Marsala ha posto agli arresti domiciliari Antonio Parrinello, di 37 anni. Nella cava, gli agenti della sezione investigativa del commissariato marsalese hanno trovato otto kg tra marijuana e hashish. Da tempo, il presunto spacciatore era tenuto d’occhio dalla polizia, che aveva notato come questi ricevesse nella sua abitazione la visita di parecchie persone.

Spostandosi, inoltre, con frequenza, verso una cava ormai dismessa nei pressi di via Salemi. E proprio qui Parrinello è stato sorpreso dai poliziotti mentre era intento a pesare sostanze stupefacenti. Accanto c'erano diversi contenitori in plastica, con all’interno 6 chili e 700 grammi di marijuana e un chilo e 300 grammi di hashish.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X