BENI CULTURALI

Mulino Maria Stella a rischio crollo, la soprintendenza diffida i proprietari

di

TRAPANI. Il mulino Maria Stella, risalente al XVI secolo, simbolo della Riserva delle saline di Trapani e Paceco è a «rischio crollo» e la Soprintendenza per i Beni culturali ed ambientali «diffida» i proprietari a dare inizio ai lavori di messa in sicurezza e restauro conservativo sulla base di un progetto già autorizzato.

«I privati proprietari, possessori e detentori di beni culturali sono tenuti a garantire la conservazione» scrive il soprintendente Enrico Caruso, citando la normativa in materia di beni culturali e del paesaggio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X