OLIVICOLTURA

Nocellara del Belice, costi troppo alti. Confagricoltura: "Intervenga la Regione"

di

TRAPANI. «Occorre un intervento immediato in favore del comparto delle olive da mensa». E’ quanto chiede Confagricoltura Trapani all’assessore regionale all’Agricoltura Edgardo Edy Bandiera. Al rappresentante del governo Musumeci l’associazione di categoria segnala, infatti, la «necessità di un intervento immediato nelle misure del PSR 2014-2020 nel comparto dell’olivicoltura da mensa».

L’olivicoltura del Belice, sottolinea il presidente provinciale di Confagricoltura, Fabio Bertolazzi, «insiste in un territorio ad alta vocazione, la dove si producono prodotti rinomati come l’olio DOP extra vergine di oliva e l’oliva da mensa Dop Nocellara del Belice».

In questo territorio, spiega ancora Bertolazzi, la superficie coltivata ad olivo è oltre 12.000 ettari tutta in coltura specializzata (15% SAU Regionale), con una produzione che supera mediamente 320.000 quintali di olive (80% di quella regionale), destinata principalmente al mercato delle olive da mensa ed una quantità inferiore per la produzione di olio (circa 50.000 quintali).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X