LE SPESE

Bolletta da 900 mila euro all’anno, il Comune di Alcamo taglia i costi

di

ALCAMO. Il Comune tenta di liberarsi dalle spese pazze dell’energia elettrica. Un vero fardello per il municipio che ogni anno mediamente spende soltanto per l’illuminazione pubblica qualcosa come 900 mila euro.

Una voce di bilancio per nulla leggera ma che al contrario ha un suo peso specifico per un ente locale che ogni anno deve lottare con le esose spese correnti, tra cui rientrano per l’appunto anche le bollette di energia elettrica così come tutte le altre spese per il funzionamento degli uffici e dei servizi.

Con una corte dei conti che fa sentire costantemente il suo fiato sul collo a burocrati e amministratori «intimati» ogni anno di porre un argine a queste spese correnti che superano i 40 milioni di euro. Una prima pietra a questa tanto conclamata spending review potrebbe proprio essere il taglio dei costi energivori, cosa che farebbe respirare un po’ le casse del municipio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X